Archivi tag: Norwich City

Un film già visto

Felli

Premier League – Carrow Road, Norwich, 23 febbraio 2013

Norwich City – Everton : 2 – 1

MARCATORI : Osman 39′; Kamara 84′; Holt 94′.

SPETTATORI : 26,828

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Naismith illude il solito Everton

Goodison Park, Liverpool, 24 novembre 2012

Everton – Norwich City : 1 – 1

MARCATORI : Naismith 12′; Bassong 90′.

SPETTATORI : 34,502

Gli highlights di Everton-Norwich

Contrassegnato da tag ,

Jelavic show nel pareggio col Norwich

La collezione di Nikica Jelavic si arricchisce di altre due gemme minuziosamente lavorate all’interno di Carrow Road. Un pareggio spettacolare quello di Norwich che dimostra l’ottimo stato di salute dei ragazzi di Moyes con il bomber croato a incarnare l’incubo di Kenny Dalglish.

Lo striker acquistato in gennaio per poco più di 5 milioni di sterline dai Glasgow Rangers, si sta rivelando il vero crack del mercato invernale inglese, lasciando  il  per ben due volte anche nell’Anglia: la prima al 22′ con un delicato tocco di esterno destro ; la seconda con un piatto sinistro incrociato dopo un’ora di gioco. Due colpi da biliardo. Nel mezzo tanto Everton (Cahill si divora un gol già fatto) ma anche due gol dei Canaries, a dimostrazione che quando la concentrazione non è massima i Toffees pagano sempre dazio. Una lezione che deve servire in vista della sfida di sabato prossimo contro i cugini del Liverpool giorno in cui Moyes dovrà spolverare il miglior Everton della stagione. Ma prima, a conferma che il campionato inglese non si ferma mai, c’è la sfida di “Pasquetta” contro un Sunderland in cerca di rivincite.

Happy Easter!

Premier League – Carrow Road, Norwich, 7 aprile 2012

Norwich City – EVERTON : 2 – 2

MARCATORI: JELAVIC 22′ e 61′; Howson 39′; Holt 77′.

SPETTATORI: 26,554

Video: gli highlights di Norwich-Everton

Contrassegnato da tag ,

L’assedio non basta

Nel calcio ha ragione chi vince, e vince chi la butta dentro. Per una squadra come l’Everton che ha il terz’ultimo attacco della lega risulta quindi difficile trovare argomenti in sua discolpa. Soprattutto alla luce di partite come quella di oggi dove la montagna (15 corner contro 1) genera il topolino. Mercoledì di nuovo in campo.

Moyes presenta il solito 4-4-1-1 ma è costretto a rinunciare a Coleman e Rodders sostituendoli con Gueye e Neville, quest’ultimo schierato in un’innaturale posizione di centrocampista centrale al fianco di Fellaini. L’Everton comunque c’è, ed inizia fin dalle prime battute a prendere possesso della metà campo avversaria, avviando la battaglia con l’ex John Ruddy, il quale si confermerà nel pomeriggio di Goodison un portiere quasi insuperabile. Ma i Toffees che, fino a questo momento avevano dominato, vengono gelati alla prima occasione lasciata agli avversari. Siamo al 28′ quando un cross dalla trequarti di Fox perviene a Holt, circondato da quattro giocatori in maglia blu e con le spalle rivolte alla porta. L’attacante dei Canaries riesce tranquillamente a girarsi e calciare un diagonale che si deposita in fondo alla rete dopo aver toccato il palo. Un gol che una squadra con un minimo di velleità di classifica non può prendere. Fatto sta che l’Everton si trova sotto ed è costretto subito a reagire se non vuole davvero sprofondare e prima della chiusura del tempo Saha ha una grandissima occasione ma Ruddy tira fuori gli artigli dai guantoni e devia la palla in clacio d’angolo.

La ripresa inizia con Holt che si fa minaccioso. Ma è solo una fiammata. I padroni di casa riprendono l’assalto e Ruddy deve fare ancora gli straordianri, questa volta per salvare su Osman. Moyes manda in campo Straqualursi al posto di Cahill (a 48 ore dall’anno solare senza gol) e Drenthe. Con “Royston Ricky” le azioni dei Blues si velocizzano e dai suoi piedi nasce il pareggio; sul tiro dell’olandese, “Re Leon” Osman spizzica il pallone quanto basta per levarlo dalle mani protese di Ruddy e farlo terminare in rete. Mancano nove minuti, l’assalto diventa assedio. Saha, Drenthe, il giovane McAleny: Ruddy calamita qualsiasi oggetto capiti dalle sue parti e dove non arriva lui ci pensa il difensore Martin a salvare sulla linea.  Fine.

Non si segna e non si vince neanche questa volta. Ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere buttando l’occhio alla classifica. Perchè la situazione dell’Everton è grave ma non è seria.

Premier League – Goodison Park, Merseyside, 17 dicembre 2011

EVERTON – Norwich City : 1 – 1

MARCATORI : Holt  28′; Osman 81′.

SPETTATORI : 31,004

Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: