Archivi tag: Steven Naismith

Caso Naismith: Everton tranquillo

Nei giorni scorsi erano emersi alcuni problemi circa l’acquisizione di Steven Naismith dai Rangers di Glasgow in quanto Charles Green, proprietario di Newco (la nuova società a capo dei Gers), aveva inoltrato un appello alla Scottish Football Association nel quale sostiene che tutti i giocatori tesserati avessero diritto di iscrizione nonostante i Rangers fossero posti in liquidazione, costringendo così la SFA a congelare il trasferimento dell’attaccante scozzese. Oggi, un portavoce dell’Everton, ha fatto sapere che il Club di Goodison non ha alcun dubbio circa il buon esito dell’operazione, proprio per via di una legge britannica sull’occupazione, e che presto la Federazione Scozzese o la FIFA sbloccheranno la situazione.

Nel frattempo l’Everton comunica di aver ceduto a titolo definitivo l’attaccante portoghese, Joao Silva, al Levsky Sofia per una somma di 300 mila sterline.

Annunci
Contrassegnato da tag

Naismith: “un onore far parte dell’Everton”

Mancava solo l’ufficialità che è arrivata questa mattina: Steven Naismith è un giocatore dell’Everton. Espletate le ultime formalità alla Finch Farm l’attaccante Sozzese ha posto la sua firma su un contratto quadriennale. Intervistato dopo la firma, Naismith ha dichiarato: “E’ un onore per me far parte di un team con una storia meravigliosa come l’Everton. Ed è eccitante poter partecipare al campionato più bello del mondo, la Premier League”. Anche Moyes, fautore della trattativa, ha espresso la sua contentezza: ” Siamo lieti che Steven ha deciso di unirsi a noi. E’ un giocatore di livello internazionale e sarà un’ottima aggiunta a quelli che già abbiamo”.

Ma chi è Steven Naismith?

Steven Naismith nasce ad Irvine, Scozia, il 14 settembre 1986. Alto 178 cm, è un attaccante molto duttile, spesso impiegato come seconda punta o come centrocampista aggiunto. Cresce calcisticamente nel Kilmarnock dove resta quattro anni. Le buone prestazioni suscitano l’interesse dei due club dell’Old Firm. Sono i Rangers, nel 2007, ha strapparne il sì al fotofinish (la sua firma viene depositata 19 secondi prima della chiusura del mercato). Con i Blues di Glasgow disputa quattro eccellenti stagioni conquistandosi la Nazionale. La stagione 2011/2012 è quella della sua consacrazione, ma anche quella più sfortunata. L’inizio è a dir poco strepitoso: va in gol nelle prime quattro giornate di campionato contro Hearts, St. Johnstone, Motherwell e Aberdeen. Il 18 settembre c’è il derby dell’Old Firm contro il Celtic e Naismith realizza una doppietta nella vittoria dei Gers (4-2) sugli eterni rivali. Ma il 29 ottobre 2011, in uno scontro di gioco con il difensore dell’Aberdeen, Rob Milsom, si rompe il legamento crociato del ginocchio e per lui la stagione finisce in quel momento. Nel 2012 i Rangers entrano in amministrazione controllata per via della spaventosa situazione debitoria che porterà il glorioso sodalizio di Glasgow a essere escluso dalla Scottish Premier League, e la Federazione a ritenere nulli tutti i contratti sottoposti ai tesserati. Il 4 luglio 2012, Steven, si lega per quattro anni ai Blues di Liverpool. Welcome to Merseyside.

Contrassegnato da tag

L’Everton monitora la situazione di Naismith

L’Everton sembra essere a un passo dall’ingaggiare l’ex attaccante dei Rangers, Steven Naismith. La situazione del 25enne attaccante Scozzese è ancora intricata per via delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto i Gers, recentemente esclusi dalla Scottish Premier League per questioni debitorie, ma che sembrano essere arrivate a uno sbocco definitivo.

Naismith, al pari di altri calciatori quali Wittaker, Aluko e McCabe, ha recentemente ottenuto dalla Federazione Scozzese la risoluzione del contratto che lo legava al club di Glasgow, diventando un free-agent a tutti gli effetti. David Moyes, che sta monitorando la situazione, è da tempo sulle tracce del giocatore e quest’ultima svolta giudiziaria potrebbe essere decisiva ai fini di un suo apprdo in riva alla Mersey.

Contrassegnato da tag
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: