Archivi tag: Newcastle United

Tenacia, l’immancabile virtù.

bainesy_scores

Pronta reazione dell’Everton che, dopo l’immeritata sconfitta di domenica scorsa contro il Chelsea, espugna il difficile campo del Newcastle con una prova di grande carattere e riprende la sua marcia verso il quarto posto.

L’Everton che arriva nel Tyneside è privo di tre pedine importanti come Mirallas, Hibbert e Gibson, ma ritrova Fellaini dopo i tre turni di squalifica. Moyes, quindi, rivoluziona difesa e centrocampo spostando Jagielka a destra e piazzando Neville sulla linea mediana del campo, con Anichebe punta centrale. L’inizio non può essere dei peggiori: dopo soli 74 secondi, uno svarione collettivo della difesa dei Blues consente a Cisse di insaccare la rete del vantaggio per i Magpies. Gli ospiti subiscono il colpo e rischiano il tracollo al 29′ quando un colpo di testa di Perch s’infrange  sul palo . Scampato il pericolo i Toffees si riorganizzano e iniziano a macinare gioco fino a giungere al pareggio al 43′, il tutto grazie a un Baines in versione Ibrahimovich che con un calcio di punizione-bomba da 30 metri buca Krul.

La ripresa vede l’Everton comandare le danze approfittando anche delle insicurezze dell’undici di Pardew (ancora scosso dall’addio fulmineo di Demba Ba) e al 60′ riuscire a concretizzare la superiorità con Anichebe (subentrato a uno spento Naismith) abile a deviare in rete un ottimo assist di Jelavic. I Merseysiders potrebbero chiudere definitivamente i conti ma, come spesso capita, tardano nel colpo del ko e nel finale i Geordies sfiorano il pari ma questa volta è Howard a salvare sulla linea di porta l’importantissima vittoria.

Premier League – St. James’s Park, Newcastle upon Tyne, 2 gennaio 2013

Newcastle United – Everton : 1 – 2

MARCATORI : Cisse 2′; Baines 43′; Anichebe 60′.

SPETTATORI : 49,391

Video: gli highlights di Newcastle-Everton

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Everton sprecone, i Toons ringraziano

L’Everton domina per tutto il primo tempo ma ha la colpa di non chiudere il match. Nella ripresa la doppietta di Ba e i sesquipedali errori arbitrali (ne parlemo ampiamente in seguito) impediscono ai Blues di conquistare i tre punti. Commovente il tributo che Goodison Park dedica alle vittime di Hillsborough.

Sotto la bandiera del Merseyside United, il popolo Evertonian ricorda commosso le 96 vittime della strage di Hillsborough ’89 che solo cinque giorni fa hanno avuto giustizia. Moyes rispolvera Hibbert come terzino destro, spostando Neville a centrocampo in sostituzione dell’infortunato Gibson; in attacco la coppia Jelavic-Mirallas. L’inizio è tambureggiante, i Toffees prendono subito il possesso della metà campo avversaria e dopo un quarto d’ora passano in vantaggio: Baines, in versione Djalma Santos, slalomeggia sulla fascia, triangolazione perfetta con Pienaar e, appena  dentro l’area lascia partire un diagonale di sinistro imprendibile per Harper. Davvero fenomenale il nostro Bainesy. I padroni di casa, non sazi del vantaggio, continuano a premere sull’acceleratore: Mirallas e Pienaar sfiorano il palo con due conclusioni dai 16 metri, mentre Jagielka il palo lo centra in pieno con un tiro ravvicinato alla mezz’ora. Il primo tempo termina sull’1-0, ma è un punteggio che sta molto, molto stretto ai Merseysiders.

La ripresa non sembra portare cambiamenti dal punto di vista del gioco, ma è in agguato la prima beffa della serata. Demba Ba, appena buttato nella mischia da Pardew, sfugge a Jags e con un preciso sinistro batte Howard. L’Everton accusa il colpo e per qualche minuto è in balia dei suoi avversari. Ma al 59′ ecco la seconda beffa della serata: Fellaini scatta sul filo del fuorigioco e riporta in vantaggio i Blues ma il guardalinee sbandiera un fuorigioco inesistente. Ora la partita è più combattuta con veloci cambi di fronte. ma gli errori piovono solo da una parte. Al 78′ Anichebe (subentrato all’infortunato Jelavic) realizza in mischia il gol che porterebbe in vantaggio i suoi, ma né l’arbitro, né il guardalinee (ancora lui!) si accorgono che il pallone ha varcato la linea di porta. E’ la terza beffa della serata che per una sorta di giustizia divina sembra lenita dal gol (questa volta buono!) dello stesso Anichebe a due minuti dal 90′. Ma per la nota legge di Murphy, arriva la quarta e ultima beffa di questo stregato lunedì notte. Al 90′ minuto è ancora Ba a sfruttare un errore della retroguardia Evertoniana e a depositare in rete il definitivo 2-2. Al triplice fischio dell’arbitro si scatena la furia dell’Everton, sprecone e derubato.

Premier League – Goodison Park, Liverpool, 17 settembre 2012

Everton – Newcastle United : 2 – 2

MARCATORI : Baines 15′; Ba 49′ e 90′; Anichebe 88′.

SPETTATORI : 32,510

 

Contrassegnato da tag ,

L’Everton chiude col botto

Con una prestazione superlativa l’Everton chiude l’edizione numero 20 della Premier League davanti ai cugini del Liverpool FC. Non capitava dall’anno 2005, stagione in cui i ragazzi di Moyes centrarono la qualificazione alla Champions League. Vittima sacrificale della furia agonistica dei Blues è il malcapitato Newcastle che, seppur in lotta con Arsenal e Tottenham per un posto nella massima competizione continentale, viene travolto sul terreno di Goodison Park.

Prima del match Nikica Jelavic mostra al pubblico il premio come miglior giocatore della Premier League nello scorso mese di aprile. La partita non ha mai storia; i padroni di casa, determinati a mantenere la supremazia cittadina, s’impossessano subito della metà campo avversaria e dopo 16 minuti sono già in vantaggio con un perfetto lob destro di Pienaar  dai 16 metri che s’insacca sotto la traversa. Il raddoppio giunge undici minuti più tardi con il bomber croato Jelavic che sfugge a Coloccini  e batte Krul con un perfetto tocco di sinistro dopo che il portiere avversario gli aveva respinto una prima conclusione. Sul risultato di 2-0 si chiude il primo tempo. Nella ripresa gli uomini di Pardew tentano una reazione ma Howard, che raggiunge il record di Pepe Reina con 183 presenze in Premier League, fa buona guardia. Al 65′ il match si chiude definitivamente: dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Gibson è Heitinga a saltare più in altto di tutti e battere per la terza volta l’estremo difensore dei Geordies. Al 73′ arriva il tanto atteso gol Hibbo, peccato si sia infilato nella porta sbagliata. Ma dal Galles giunge la notizia del gol vittoria dello Swansea che condanna il Liverpool a seconda realtà cittadina. La festa può vere inizio.

Premier League – Goodison Park, Merseyside, 13 maggio 2012

EVERTON – Newcastle United : 3 – 1

MARCATORI : PIENAAR 16′; JELAVIC 27′; HEITINGA 65′; Hibbert (autogol) 73′.

SPETTATORI : 39,517

Video: i gol di Everton-Newcastle

Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: