Archivi tag: Bolton

Heitinga all’ultimo respiro

peanuts_happy

Erano piovuti fischi da parte dei numerosissimi Evertonians che hanno gremito le tribune del Reebok Stadium quando, a dieci minuti dalla fine, Moyes aveva sostituito un attaccante (Jelavic) con un difensore (Heitinga). In quel momento il match era sul punteggio di 1-1 e la situazione sembrava non volersi sbloccare. Ma il gaffer di Glasgow aveva visto giusto. Appena espsosta dal quarto uomo la lavagnetta col tempo di recupero, John Heitinga trova l’angolo giusto con un destro in mischia e regala ai Toffees l’ormai insperata qualificazione.

Fino a quel momento il Bolton aveva fatto abbastanza per meritarsi il replay: passato in svantaggio grazie a un gol di Pienaar dopo 18 minuti di gioco, riusciva ben presto a raddrizzare l’incontro con Sordell, non rischiando pressochè nulla fino al 90′. Poi il jolly di Johnny e tutti a casa.

FA Cup, quarto turno – Reebok Stadium, Bolton, 26 gennaio 2013

Bolton Wanderes – Everton : 1 – 2

MARCATORI : 18′ Pienaar; 27′ Sordell; 90′ Heitinga.

SPETTATORI : 18,760

Video: i gol di Bolton-EFC

Snowfall in UK: tifosi-scalatori raggiungono lo stadio

Snowfall in UK: tifosi-scalatori raggiungono lo stadio

Contrassegnato da tag ,

Stretti intorno a Muamba

Il mondo del calcio è in ansia per le condizioni di Fabrice Muamba. Il 24enne centrocampista del Bolton sabato sera è collassato sul campo di White Hart Lane mentre stava disputando la partita di FA Cup contro il Tottenham, a seguito di un arresto cardiaco. Era il 41′ minuto del primo tempo e da allora non ha più ripreso conoscenza. Le sue condizioni, a detta dei medici, sono molto gravi.

Anche noi di Everton Italia, che seguiamo le vicende del football inglese da vicino, vogliamo stringerci intorno alla figura di Fabrice Muamba, augurandogli una pronta guarigione. Forza Fab, non mollare!

Fabrice Muamba in azione durante l'ultimo Everton-Bolton

Contrassegnato da tag

Howard gol pazzesco, poi l’Everton affonda

 

Chi aveva scommesso su Tim Howard come primo marcatore della partita si è certamente portato a casa una fortuna. Battute e gol inverosimili a parte, c’è ben poco da sorridere in casa Everton. La squadra di Moyes, ancora una volta, fallisce la prova del nove non riuscendo a dare un minimo di continuità ai risultati, mentre le prestazioni continuano a essere insufficienti. Certo, da un lato anche la malasorte ci ha messo lo zampino: Jagielka ha abbandonato Goodison con le stampelle (sospetto legamenti) dopo aver disputato 42 minuti di gara e il suo sostituto, Rodwell, ha impiegato 19 minuti per farsi male e uscire zoppicando dal terreno di gioco. D’altro canto bisogna osservare che il Bolton ha messo in soggezione i padroni di casa per tutto l’arco dell’incontro i quali raramente hanno minacciato la porta difesa da Bogdan. Un gol, quindi, non poteva che giungere da una giocata estemporanea, la più incredibile. Retropassaggio di Baines per Howard; il portiere americano, pressato da Eagles, rinvia lungo. Il forte vento che spira sul cielo di Goodison rende la traiettoria imprendibile per Bogdan, il quale ha solo la colpa di farsi trovare nella  cosiddetta terra di nessuno e farsi beffare dallo strano rimbalzo. Così al 63′ l’Everton si trova involontariamente in vantaggio. Ma i Wanderers non ci stanno a perdere in questo modo il match e quattro minuti dopo raggiungono i Toffees con un gran gol di Ngog che si destreggia alla perfezione nell’area evertoniana e con un sinistro a giro batte Howard. Gli ospiti, giunti a Liverpool da ultimi in classifica, si rendono conto di poter addirittura tornare a casa con il bottino pieno. Al 78′ un ottimo passaggio filtrante di Eagles pesca libero in area Gary Cahill che in diagonale trafigge nuovamente l’estremo difensore statunitense, invero un po’ sorpreso in questa circostanza. Ma il vantaggio è assolutamente meritato e solo al 90′ un calcio di punizione di Baines stampatosi sulla traversa fa tremare Coyle e la sua squadra. Per l’Everton la nona sconfitta stagionale non suona come una sinfonia; per Moyes, che alla vigilia aveva chiamato a raccolta il pubblico, i 29 mila paganti di questa sera sono un segnale da far pervenire a chi di dovere.

 Premier League – Goodison Park, Merseyside, 4 gennaio 2012

EVERTON – Bolton Wanderers : 1 – 2

SPETTATORI : 29,561

MARCATORI : Howard 63′; Ngog 67′; G.Cahill 78′.

Video: gli highlights del match con l’incredibile gol di Howard

Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: