Archivi tag: West Bromwich Albion

Double Baines!

article-2269070-1741BC1C000005DC-728_634x385

Con una strepitosa doppietta del suo ‘left-back’ l’Everton piega la resistenza del WBA. Una partita non memorabile che però regala tre importantissimi punti agli uomini di Moyes in costante battaglia con i club londinesi per un posto in Champions League.

L’Everton che scende sul prato del Goodison Park ritrova Mirallas dal primo minuto mentre Gibson si accomoda in panchina. Jagielka sull’esterno destro mentre come centrali di centocampo troviamo l'”Osville”, ossia la strana coppia Osman-Neville. Davanti Anichebe che panchina Jelavic.

Dopo una mezz’oretta sonnolenta ci pensa Baines a svegliare i 30 mila di Goodson Park. Il ‘Quinto Beatle’ è autore di una travolgente discesa conclusa con un bolide sotto la traversa, prenotando di diritto il posto da titolare nel match amichevole che la nazionale Inglese disputerà la settimana prossima a Wembley contro il Brasile. Prima del riposo arriva il raddoppio, ancora con Bainesy, che trasforma un rigore assegnato per un fallo di Yacob su Anichebe.

La ripresa fila via liscia fino al minuto 65, quando un errore difensivo di Heitinga permette al neo entrato Long di accorciare le distanze. Match riaperto e si torna in trincea. Howard compie un miracolo sulla punizione di Dorrans salvando i tre punti conquistati da Baines e compagni.

Premier League – Goodison Park, Liverpool, 30 gennaio 2013

Everton – West Bromwich Albion : 2 – 1

MARCATORI : Baines 29′ e 45′ (rig.); Long 65′.

SPETTATORI : 31,376

Video: i gol di EFC-WBA

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Brusco risveglio

Battuta d’arresto per il brillante Everton d’inizio stagione. La squadra di Moyes è parsa spenta, senza mordente, e alla fine ha dovuto inevitabilmente soccombere di fronte a un avversario più agguerrito che sul suo campo aveva già travolto il Lverpool in apertura di torneo.

Per la nuova trasferta nelle Midlands, Moyes presenta lo stesso schieramento che, solo una settimana fa, ha spazzato via l’Aston Villa a pochi chilometri di distanza, con Naismith sulla linea mediana e Fellaini avanzato alle spalle della punta Jelavic. Ma che non sia lo stesso Everton lo si intuisce fin dalle prime battute. I Merseysiders gestiscono il possesso di palla ma non affondano mai i colpi. Anzi, sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con fugaci contropiedi come al 29′, quando un colpo di testa ravvicinato di Long, si stampa sulla traversa graziando Howard. Il primo tempo scorre via senza altri sussulti.

La ripresa sembra vedere in campo un Everton un po’ più intraprendente a tal punto che il gaffer manda in campo anche Mirallas. Ma il match si decide nel giro di 60 secondi. Al 64′ Fellaini si divora un gol già fatto, sparacchiado malamente nel settore occupato dai 3,000 Toffees giunti da Liverpool, un pallone da mettere dentro. Cambio di fronte e i Baggies passano: discesa sulla sinistra di Odemwingie, cross al centro dove Long è più rapido tutti e insacca con un tap-in. Da quel momento i Blues spariscono letteralmente dal campo egli Albions possono gestire con comodità il risultato. Non solo, a 8 minuti dalla fine trovano il gol del raddoppio con McAuley che, dagli sviluppi di un corner, anticipa Howard in goffa uscita. La partita termina sul 2-0.

Per il WBA è la miglior partenza nella massima divisione Inglese dal 1978, quando in panchina siedeva il leggendario “Big Ron” Atkinson; per il Club di Goodison uno stop forse inatteso ma che certamente può essere salutare. Siamo l’Everton e dobbiamo sputare sangue se vogliamo portare a casa punti.

Premier League – The Hawthorns, West Bromwich, 1 settembre 2012

West Bromwich Albion – Everton : 2 – 0

MARCATORI : Long 65; McAuley 82′.

SPETTATORI : 25,383

Video: gli highlights di WBA-Everton

Contrassegnato da tag ,

L’Everton non si ferma più

Terza vittoria per 2 a 0 nell’arco di otto giorni per l’Everton. La squadra di Moyes supera in scioltezza il Wba, scavalcando momentaneamente in classifica i rivali cittadini del Liverpool e dimostrando di essere in un ottimo momento di forma.

Rispetto alla gara col Sunderland Moyes opta per tre cambiamenti: Hibbert per Neville, Jagielka per Distin e Pienaar (ineleggibile in FA Cup) per Gueye. Stimolati, forse, dal completo rosso con cui si presentano gli ospiti, i Blues iniziano bene il match appropriandosi della zona centrale del campo, grazie a un Fellaini in forma strepitosa e a Gibson che non sta facendo rimpiangere Rodders. Al 18′ l’Everton è già in vantaggio: tiro dai 20 metri di Osman e deviazione decisiva di McAuley che spiazza Foster. Il Wba prova a reagire e avanza il baricentro. Addirittura clamoroso il gol che si divorano al 25′: Sharner entra in area dalla destra e lascia partire un diagonale su cui Howard si salva come può, sulla respinta, Brunt, ribatte a colpo sicuro ma sulla linea è il suo compagno di squadra Long a negargli la rete del pareggio beccandosi gli insulti del centrocampista dei Baggies. Prima del finale del tempo un gran destro di Fellaini viene sventato in angolo da Foster. La ripresa inizia senza Osman sostituito precauzionalmente con Gueye. I Toffees sono in totale controllo dell’incontro e al 68′ chiudono la partita: grande azione di Pienaar che imbecca Anichebe (subentrato qualche minuto prima a Cahill) il quale esplode un destro rasoterra che s’infila alle spalle dell’estremo difensore avversario. Esultanza polemica quella di Vic, che vorrebbe più spazio. Ma a Goodison è festa e per tutti, da queste parti, è iniziato un lungo countdown con scadenza il 14 aprile, il D-Day.

Premier League – Goodison Park, Merseyside, 31 marzo 2012

EVERTON – West Bromwich Albion : 2 – 0

MARCATORI: McAULEY (autogol) 18′; ANICHEBE 68′.

SPETTATORI: 32,051

Video: gli highlights di Everton-WBA

Contrassegnato da tag ,

Vic, ritorno da urlo!

di Bura.efc1970

Spetta all’Everton dare il calcio d’inizio a questo 2012 calcistico in Premier League e così i ragazzi di Moyes viaggiano a West Bromwich per la 19esima giornata di campionato. Il gaffer fa un’unico cambio rispetto alla partita del Boxing Day, fuori Drenthe per il recuperato Rodwell con il neo arrivato Donovan che si accomoda in tribuna.

La partita viaggia su binari molto amichevoli: ritmo lento e scarse le occasioni da rete. Così le pochissime conclusioni del primo tempo ( 17′ Long per il Wba, 23′ Heintinga e 39′ Rodwell per l’Everton) non provocano alcun pensiero per i portieri avversari.Nessun cambio si verifica nell’intervallo e anche le azioni non  provocano alcun sussulto per gli assonnati spettatori. Moyes inserisce al 57′ Gueye per Rodwell e il francese è l’unico che riesce a impensierire Foster con un sinistro da fuori area al 66′. Il manager di Glasgow decide per altre due sostituzioni: Straqualursi per Capitan Neville e Saha per Anichebe. I Blues gestiscono meglio il campo mentre i Baggies cercano il contropiede ma entrambe le squadre non hanno la forza e soprattutto la convinzione di poter portare a casa la vittoria. Così la partita sembra indirizzata verso un equanime pareggio quando all’87  Anichebe decide dopo ben 22 mesi di astinenza di tornare al goal. Osman lancia in fascia destra Hibbert lasciato incredibilmente libero, il traversone di Hibbo viene colpito di testa da Scharner che disturbato da un compagno indirizza il pallone nell’area piccola dove Big Vic si avventa, lo protegge e con il sinistro trafigge Foster. Esplode così la gioia del nigeriano e dei 2 mila Toffees che assiepano il settore ospiti del The Hawtorns.

Il match si conclude qui. Per l’Everton 3 punti d’oro per poter ulteriormente allontanarsi dalla zona pericolosa, nella speranza che il nuovo anno spalanchi nuovi scenari sia a livello tecnico che a quello societario.

Premier League – The Hawthorns, West Bromwich, 1° gennaio 2012

West Bromwich Albion – EVERTON : 0 -1

MARCATORI : Anichebe al 86′.

SPETTATORI: 23,038

Video: gli highlights di WBA-Everton

Contrassegnato da tag ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: