Archivi categoria: pre-season

Hibbo’s greatest night

Mercoledì 8 agosto allo stadio Goodison Park si è disputata una partita tra Everton e Aek Atene. Non era solo un’amichevole di pre-campionato, ma un evento speciale. Il match aveva come testimonial Tony Hibbert, scouser purosangue, nato e cresciuto nelle fila dell’Everton. Hibbo, a cui la metà Blu di Liverpool vuole bene alla stregua di un familiare, ha però una particolarità: in oltre 300 presenze con la maglia dei Toffees non ha mai segnato. E’ un difensore, un terzinaccio di quelli rudi, al quale non capitano spesso occasioni da rete. Ma il fatto di non aver mai realizzato un gol in così tante partite con la maglia di un club rappresenta un suo piccolo primato.

Così, negli anni, i tifosi dell’Everton hanno ideato varie t-shirt aventi slogan ironici sul suo “record”. Tra le più divertenti spicca una maglietta con la scritta I’m Tony Hibbert and I’ll score when I want; mentre la più gettonata è senza dubbio quella avente la scritta When Hibbo scores we riot, ossia la promessa che i tifosi han fatto a Hibbert: nel momento in cui realizzerà una rete scoppierà la rivolta. Detto-fatto. Al minuto numero 55 di Everton-Aek un suo calcio di punizione s’insacca alle spalle del portiere avversario tuffatosi in (complice) ritardo. La folla è in delirio e, al coro di “Tony Hibbert, he scores when he want”, in migliaia invadono il terreno di gioco costringendo l’arbitro a sospendere l’incontro per una decina di minuti. 

Per la cronaca il match terminerà 4-1 per l’Everton con una tripletta di Naismith. Ma tutti lo ricorderanno per essere stata la partita del primo gol di Hibbo in maglia Royal Blue. Ci prenderà gusto? Nessun probema, lui segna quando vuole.

Annunci
Contrassegnato da tag

Blues in Austria: parte la stagione 2012/2013

La stagione 2012/2013 dell’Everton è ufficialmente iniziata. IL gruppo è partito ieri pomeriggio alle 17 dal John Lennon Airport di Liverpool per arrivare a Salisburgo due ore più tardi. Da qui in pullman verso il villaggio montano di Obertraun, dove i ragazzi di Moyes si fermeranno per una settimana iniziando la preparazione atletica.

A far parte dell’allegra combriccola mancano i giocatori impegnati a Euro 2012, più Tim Cahill e Tim Howard, impegnati con le rispettive nazionali nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali di calcio. In compenso è presente l’ultimo arrivato, Steven Naismith, che in questa settimana ai piedi delle Alpi imparerà a conoscere meglio il gaffer e suoi nuovi compagni di squadra, ma anche a svolgere una adeguata preparazione fisica dopo il lungo stop dovuto all’infortunio al ginocchio. Lunedì 20 agosto, sera in cui si affronterà il Manchester United per la prima giornata di Premier League, non è poi così lontano. Buon lavoro, lads.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: