Naismith: “un onore far parte dell’Everton”

Mancava solo l’ufficialità che è arrivata questa mattina: Steven Naismith è un giocatore dell’Everton. Espletate le ultime formalità alla Finch Farm l’attaccante Sozzese ha posto la sua firma su un contratto quadriennale. Intervistato dopo la firma, Naismith ha dichiarato: “E’ un onore per me far parte di un team con una storia meravigliosa come l’Everton. Ed è eccitante poter partecipare al campionato più bello del mondo, la Premier League”. Anche Moyes, fautore della trattativa, ha espresso la sua contentezza: ” Siamo lieti che Steven ha deciso di unirsi a noi. E’ un giocatore di livello internazionale e sarà un’ottima aggiunta a quelli che già abbiamo”.

Ma chi è Steven Naismith?

Steven Naismith nasce ad Irvine, Scozia, il 14 settembre 1986. Alto 178 cm, è un attaccante molto duttile, spesso impiegato come seconda punta o come centrocampista aggiunto. Cresce calcisticamente nel Kilmarnock dove resta quattro anni. Le buone prestazioni suscitano l’interesse dei due club dell’Old Firm. Sono i Rangers, nel 2007, ha strapparne il sì al fotofinish (la sua firma viene depositata 19 secondi prima della chiusura del mercato). Con i Blues di Glasgow disputa quattro eccellenti stagioni conquistandosi la Nazionale. La stagione 2011/2012 è quella della sua consacrazione, ma anche quella più sfortunata. L’inizio è a dir poco strepitoso: va in gol nelle prime quattro giornate di campionato contro Hearts, St. Johnstone, Motherwell e Aberdeen. Il 18 settembre c’è il derby dell’Old Firm contro il Celtic e Naismith realizza una doppietta nella vittoria dei Gers (4-2) sugli eterni rivali. Ma il 29 ottobre 2011, in uno scontro di gioco con il difensore dell’Aberdeen, Rob Milsom, si rompe il legamento crociato del ginocchio e per lui la stagione finisce in quel momento. Nel 2012 i Rangers entrano in amministrazione controllata per via della spaventosa situazione debitoria che porterà il glorioso sodalizio di Glasgow a essere escluso dalla Scottish Premier League, e la Federazione a ritenere nulli tutti i contratti sottoposti ai tesserati. Il 4 luglio 2012, Steven, si lega per quattro anni ai Blues di Liverpool. Welcome to Merseyside.

Annunci
Contrassegnato da tag

9 thoughts on “Naismith: “un onore far parte dell’Everton”

  1. ghi2004 ha detto:

    Giocatore di movimento che faceva coppia con Jelavic in quel di Glasgow. Ha saltato l’anno passato per infortunio al ginocchio. Speriamo si sia ripreso al meglio

    Da

  2. dea ha detto:

    l’acquisto di un giocatore di questa duttulita a costo zero fa fare molti ragionementi al nostro mercato,il primo punto e’ che sicuramente ricoprendo piu ruoli dall seconda punta agli esterni il ritorno di pinaar possiamo trattarlo meglio con gli spurs x’ ora non abbiamo bisogno prioritario di lui,il secondo punto e’ che cahill probabilmente verra’ceduto oppure rimarra’ come riserva(la stagione e’ lunga ma lui non segna piu),ora questione cessione baines o fella,ovviamente meglio se restano entrambi ma se bisogna scegliere meglio cedere baines(anche se l ho votato migliore dell’ anno insime a jelavic)prima ragione x’ un offerta x un terzino di 27 anni cosi allettante non arrivera’ piu secondo ho visto moltissime squadra vincere con terzini orrendi(quindi piu facile da rimpiazzare non come valore assoluto ma come ruolo intendo) ma nessuna con centrocampisti scarsi,terzo il fella ha 24 anni un offerta tra 2 o 3 anni puo essere ancora possibile(e intanto crescono i vari barkley e rodwell)…..ho sentito di praniic oddio se e’ svincolato e a un contratto ragionevole puo’ darci qualcosa ma ha gia 31 anni e da l’impressione di avere le pile un po’ scariche……….ovviamente livercul merdaaaaaaaaaaaaaa…..da sempre e x sempre forza everton

    deatoffees

  3. Anonimo ha detto:

    Ciao dea. Concordo sul tuo ragionamento.Fella non si tocca.Cahill se parte risparmiamo dei bei soldini sul contratto.Baines se rimane meglio se parte, non facciamone un dramma, nel senso che lui sicuramente ha tutte le qualità per giocare in europa e meriterebbe questa opportunità.Per il nuovo “acquisto” è una bella scommessa e speriamo che possa dare lo stesso impulso che ha dato jelavic al suo arrivo. Anch’io sono molto dubbioso di quello che può dare il possibile arrivo di praniic, anche se è a paremetro zero opterei su qualcun’altro.

    bura.efc1970

  4. dea ha detto:

    ciao bura e’ un po’che non ti sento un abbraccio sincero,sono d’accordo con te cahill se parte si risparmiano soldi ma col contratto che ha in pratica lo devi regalare x’ le squadre che le squadre che lo vogliono sono o all’estero oppure in premier di livello basso , con pochi soldi,quindi rilevano il contratto senza darci una sterlina.coi soldi che si risparmiano si puo’ guardare altro come gia hai detto tu e probabilmente leggendo i giornali inglesi hai gia’ qualche nome,io ho sentito della punta del wigan rodallega certo non un bomber alla batistuta pero un discreto giocatore,in sostituzione a jelavic ci puo’ stare(la stagione e’ lunga), in coppia invece li vedo troppo pesanti……..un saluto sincero bura…….livercul merda…..da sempre e x sempre forza everton

    deatoffees

    • muttley74 ha detto:

      Per i quotidiani Inglesi Moyes sogna di avere 16 milioni di sterline per acquistare Cardozo dal Benfica. Sogna sogna… In realtà se arriva un attaccante quello è Dempsey, dal Fulham. E sarebbe già buono.
      Per quanto riguarda Pranijc è un discreto giocatore. A parametro zero lo prenderei. Lui si sta offrendo, vedremo… COYB!

  5. dea ha detto:

    cardozo???poi facciamo la fine dei rangers……..dempsey buon giocatore nulla di piu forse pochi gol nelle gambe,praniic non e’ che e’ scarso e’ che e’ un po limitato come ruolo poco duttile poco pratico sembra un po leggero,certo a parametro zero e con un contratto a cifre ragionevoli ci si puo’ pensare……..livercul merda…..da sempre e x sempre forza everton…..ciao mutt

    deatoffees

    • Anonimo ha detto:

      Quando i calciatori rientrano da un grave infortunio e’ sempre un prenderci sul loro rendimento,comunque speriamo che Naismith possa far tanti gol!!!’Mariano71′.

  6. Anonimo ha detto:

    Anche quando abbiamo preso Lescott c’era fino all’ultimo il problema fisico del ginocchio.Speriamo che anche Naismith si rilevi fondamentale e recuperato al 100%.
    Oggi la presentazione di naismith con affianco Moyes. Lo stesso Moyes rileva che sta mettendo pressione per riportare definitivamente Pienaar al Goodison.Probabile cessione di Anichebe al Wigan,Cahill non convinto della premier Cinese.
    Ciao Dea sono stato un po in vacanza quindi ho staccato la spina multimediale.
    Salutone.
    bura.efc1970

    P.S. Ma la prossima stagione abbiamo solo la maglietta away? Qualcuno contatti la Nike per piacere.Grazie

  7. dea ha detto:

    ciao bura , ciao mariano,secondo me conta molto l eta’ a cui si e’ avuto l’infortunio nel caso di naismith e’ giovane e le possibilita’ di recupero sono molte,certo magari il primo anno al rientro ci vuole un po di pazienza ma il gioco vale la candela e’ giovane a parametro zero si puo’ provare,avesse avuto 31 anni ti avrei detto di non provarci nemmeno….x la maglietta home se non sbaglio ultima decade di luglio insieme alla terza……sono curioso di vederle……ovviamente livercul merda….da sempre e x sempre forza everton…….

    deatoffees

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: