Ciò che è creato dallo spirito ha più forza dei quattrini

 

Per una notte Goodison Park ha respirato il profumo di un Everton antico, romantico, come da tempo non respirava. Una notte epica per il popolo del Merseyside spesso costretto a vivere le inquietudini della squadra che sono un po’  le inquietudini della vita. Come quelle dell’uomo che questa sera ha invaso il campo durante lo svolgimento della gara ammanettandosi intorno a un palo di una delle due porte di calcio di Goodison Park per sensibilizzare l’opinione pubblica circa le condizioni di lavoro inacettabili con le quali una compagnia aerea, la Ryanair, sottopone i dipendenti. Ma è anche una serata che insegna quanto sia fondamentale la forza di volontà, una forza  superiore a tutto, anche, come in questo caso, all’opulenza del denaro.

Non sappiamo se Moyes abbia letto Nietzsche, ma l’Everton che presenta è una squadra da battaglia, determinata a non cedere di fronte ad avversari più quotati. E anche le numerose assenza che segnano l’undici iniziale vengono cancellate dai sostituti con prestazioni da brividi. Hibbert centrale difensivo al posto dell’infortunato Jagielka è una cosa da non credere. Ma ancora più sbalorditiva è la prestazione che il biondo di Liverpool fornisce, cancellando dal campo chiunque capitasse dalle sue parti. Gibson al posto di Rodwell risulta addirittura il match-winner. Per lui, che ha passato sette anni allo United, il match contro i Citizens è un derby postumo. Nel suo destro che s’infila alle spalle di Hart c’è rabbia e orgoglio e nell’esultanza tutta la gioia di far parte di questa nuova avventura. Ma sarebbe limitativo definire semplicemente agonistica la prestazione dei Blues. L’azione del gol, ad esempio, è una sintesi perfetta di grinta, velocità, tecnica e intelligenza. Fellaini sradica dai piedi di Dzeko un pallone importante e verticalizza immediatamente per Drenthe che, palla al piede, parte come un eurostar togliendo al ManCity ogni possibilità di recupero. Arrivato al limite dell’area, Ricky, allarga sulla sinistra per l’accorrente Baines che calibra un cross perfetto per Donovan il quale, non calcia il pallone verso la porta, ma, saggiamente, lo appoggia centralmente per Gibson che trafigge Hart. Un’azione da manuale. Chapeau. Siamo al 60′ ed è il gol che deciderà l’incontro. L’Everton sveste il camice bianco e torna a indossare la tuta blu e per i multimilionari è notte fonda.

Premier League, Goodison Park, Merseyside,  31 gennaio 2012

EVERTON – Manchester City  : 1 – 0

MARCATORI : Gibson al 60′

SPETTATORI : 29,856

Video: il gol con cui Gibson ha steso il City

Annunci
Contrassegnato da tag ,

5 thoughts on “Ciò che è creato dallo spirito ha più forza dei quattrini

  1. Anonimo ha detto:

    Parole sante.
    Che bello pettinare ancora una volta il Mancio.
    Grandissima prova di spirito di squadra e di carattere.
    Da sottolineare la prova dei 2 centrali Hibbert e Heitinga , a centrocampo Fellaini e in attacco un spettacolo Stracqualursi.
    P.S. Io il traca me lo comprerei subito.

    bura.efc1970

    • muttley74 ha detto:

      Concordo Bura. Battere quella checca isterica è sempre una soddisfazione particolare.
      Per quanto ci riguarda grande prestazione del collettivo: spririto di sacrificio e voglia di combattere. Ma anche un bel gioco, a tratti. Giocassimo sempre così…
      Grandi Strac e Hibbo!
      COYB!

  2. deatoffees ha detto:

    ciao bura riguardo al tuo ultimo post a dir la verita’ io non capisco nemmeno x’ giochi cosi poco,premesso che non e’ batisuta pero’ fa salire la squadra e’ su ogni pallone alto di testa lotta contro spesso 2 centrali liberando l’altra punta…..l’ unica volta che e’ stato servito decentemente con i cross dalle fasce ha segnato.certo se poi da lui si pretende triangoli e finezza allora e’ un altro discorso.ma alzi la mano chi gli preferisci saha,chaill o velleios??!!!credo nesssuno….livercul merda…da sempre e x sempre forza everton.

    deatoffees

  3. Anonimo ha detto:

    grande anche felli ………insuperabile!!!!!!!!!!!!!GRANDISSIMI Toffes!

  4. Anonimo ha detto:

    prestazione orgasmica, e ciuffo a casa. grande accoglienza per jelavic.

    Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: